Stile vintage, arredi classici oltre le mode

Lo stile vintage si è diffuso sempre di più, sia nell’arredo casa che ufficio. Si tratta di una scelta che permette di creare un ambiente accogliente, attraverso la selezione di alcuni arredi intramontabili e dalla grande personalità.

10 maggio 2022

Arredare in stile vintage significa creare un ambiente senza tempo, che attraverserà le mode conservando tutto il suo fascino e acquistando sempre maggiore valore.
Mai come in questo periodo di cambiamento si è riscoperto il valore del passato, sia per la sua capacità di dare conforto che per la necessità di scegliere oggetti durevoli in un’ottica di eco-sostenibilità.

Ispirati dal ritorno dello stile vintage, abbiamo selezionato alcuni brand che interpretano perfettamente questo spirito. Abbiamo creato un ideale ponte tra passato e futuro con Vitra, la cui produzione è quasi interamente dedicata a icone del passato, Hay, che realizza arredi progettati nel secolo scorso e altri contemporanei con uno spirito classico e Poliform, che incarna una contemporaneità dai canoni classici e senza tempo.

Mid-century modern, come sul set della serie Mad Men

Quando si parla di stile vintage, è inevitabile pensare alla celebre serie tv che ha riportato alla ribalta lo stile mid-century modern, che fa riferimento al periodo tra gli anni ’30 e la metà dei ’60 e che fu spinto dalla possibilità di produrre in serie. È proprio la produzione in serie che ha posto l’accento sulla necessità di privilegiare la funzione degli elementi d’arredo, caratterizzati da linee più rigorose, rispetto ai fregi e alle decorazioni tipiche degli arredi artigianali.
L’attenzione al progetto dà vita ad alcuni classici intramontabili del design, nati a partire dalla metà del secolo scorso.

Arredi originali d’epoca

Uno dei brand che meglio rappresentano lo stile senza tempo è Vitra, produttore di arredi iconici, perfetti per dare un tocco vintage a spazi domestici e lavorativi.

I progetti di Jean Prouvé

Dal 2002, Vitra produce gli arredi progettati da Jean Prouvé, una sintesi tra requisiti funzionali, utilizzo ragionato dei materiali ed esigenze della produzione di massa. Tutti i suoi progetti sono caratterizzati da elementi lineari che cambiano forma o direzione in maniera inaspettata. 

Parliamo, ad esempio, della celebre sedia Standard SP, nella sua versione in legno o legno e metallo, i tavoli Em Table e Solvay Table, il Fauteil de Salon e i tavolini Guéridon, tutti progettati tra il 1934 e il 1950. Tra i design di Jean Prouvé, spicca la lampada da parete Potence, dove la forma è totalmente asservita alla funzione: la lampada è costituita da una lampadina e un braccio orientabile in acciaio. Due soli elementi, ma capaci di attirare su di sé l’attenzione e definire uno stile.

Il nome di Vitra e il suo stile sono indissolubilmente legati a Charles e Ray Eames, autori di alcuni dei best seller del brand. Le sedie Plywood, per esempio, progettate nel 1945/46, hanno un fascino estremamente contemporaneo, grazie alla loro forma organica, realizzata in legno multistrato modellato tridimensionalmente. La sedia Plywood in legno fa parte del Plywood Group, con diverse combinazioni di sedili, schienali e basi differenti.

Plywood Group

Sedie e poltroncine nate dalla ricerca di Charles e Ray Eames sulla possibilità di modellare il legno multistrato e adattarlo alle forme del corpo. 

Vere icone del Ventesimo Secolo sono le Shell Chairs, le prime sedie realizzate interamente in serie. Progettate da Charles e Ray Eames, furono realizzate in versione poltroncina — con scocca ad A — e sedia, senza braccioli con scocca a S. Oggi, le Eames Chairs sono disponibili sia in versione Plastic, prodotte in polipropilene, che in versione Fiberglass, in fibra di vetro. Le Eames Chairs rivoluzionarono il mondo dell’arredo, creando la sedia multifunzione: posizioni di seduta e basi da combinare in base alle esigenze, per una gamma di sedie dall’appeal intramontabile. Una tra tutte, la LAR Armchair, una avvolgente poltroncina con una base geometrica in filo d’acciaio ispirata al gioco della matassa.

Nel 1953, Charles e Ray Eames progettarono l’appendiabiti Hang-It-All, destinato a diventare un altro classico del design. Disponibile in diverse combinazioni di colori, è un accessorio funzionale, ma dall’alto valore decorativo.

Un altro arredo caratteristico dello stile vintage è la libreria o scaffale in legno e metallo con elementi rettangolari. Vitra propone due arredi progettati dai coniugi Eames, lo scaffale Eames Storage Unit ESU e la libreria ESU, con dimensioni ed elementi componibili.

Il minimalismo dello stile vintage è rappresentato anche da Hay, che ha saputo creare un immaginario fluido, fatto di prodotti capaci di adattarsi a diversi contesti e ispirato all’arte, all’architettura e alla moda. Tra i suoi arredi, le sedie Revolt (1953) e Result (1958) progettate da Friso Kramer si inseriscono perfettamente in ambienti vintage, per il loro stile minimalista e dettagli insoliti come la struttura in lamiera d’acciaio piegata, usata al posto dei tradizionali tubolari.
Di ispirazione classica scandinava, le sedie della J-Series di Hay, progettata negli anni Sessanta da Børge Mogensen. Si tratta di una gamma di sedie in legno dall’aspetto solido e accogliente, grazie allo schienale inclinato con fusi distanziati.

Arredi originali contemporanei

Arredare in stile vintage non è necessariamente legato a oggetti progettati nel secolo scorso. È uno stile così amato ed evocativo, che sono diversi i brand che realizzano arredi ispirati ai classici del passato, prodotti con uno spirito contemporaneo.

Tra i vintage contemporanei abbiamo selezionato la sedia Moca di Vitra, progettata nel 2020 da Jasper Morrison, realizzata in legno multistrato sagomato e base metallica impilabile, le sedie Hay Petit Standard e Soft Edge. Petit Standard è stata progettata da Daniel Rybakken con l’obiettivo di creare una sedia impilabile, il cui design venisse esaltato dagli stessi elementi impagabili. Soft Edge è stata creata dalla coppia creativa russo-ucraina Iskos-Berlin, caratterizzata da forme organiche e ben definite e, allo stesso tempo, estremamente leggere. La famiglia di sedie Soft Edge include versioni con sedile imbottito, sgabelli e poltroncine per assecondare le diverse esigenze di spazi di lavoro e abitativi.

Infine, abbiamo selezionato alcune poltrone Poliform progettate da Marcel Wanders, rivestite con tessuti eleganti e di ispirazione vintage, dalle forme avvolgenti e sofisticate. Dalla poltrona Mad Queen alla Mad Chair e Mad Chaise Longue, i rivestimenti e le finiture personalizzabili permettono di adattare le loro forme sinuose a qualsiasi tipo di ambiente. Per Poliform, Marcel Wanders ha progettato anche la serie di poltrone e divani Gentleman, dai profili armonici e ampie possibilità di personalizzazione, ispirati alle classiche sedute dei gentleman del passato.

 

 

Vuoi trasformare il tuo ufficio?
Chiedi ai nostri consulenti