Come arredare un angolo studio in casa

Arredare un home office è una necessità dell’abitare contemporaneo: ecco le nostre idee per allestire uno spazio funzionale e armonioso.

2 agosto 2022

Avere uno spazio in casa dedicato all’home office è ormai un elemento fondamentale dell’abitare contemporaneo. La maggiore flessibilità e libertà di gestione dei tempi di lavoro hanno reso indispensabile dedicare un angolo della casa alla creazione di una postazione di lavoro comoda ed efficiente. Non importa se lo spazio a disposizione è piccolo o grande, il design ufficio offre una varietà di soluzioni tale da soddisfare le esigenze di chiunque.

Vediamo quali sono gli arredi più adatti per allestire un home office di design.

Arredo di design per lo spazio home office

Il design per ufficio è sempre più orientato verso una dimensione confortevole e domestica, pur conservando le sue caratteristiche di efficienza ed ergonomia, che favoriscono il benessere della persona e supportano la sua produttività. Un passo importante come l’allestimento di uno studio in casa è semplificato dalla disponibilità di arredi di design funzionali e che si inseriscono in modo armonico in diverse tipologie di ambiente.

Arredare uno studio classico

Se la necessità è quella di organizzare uno studio in stile classico, perché inserito in una casa dall’arredamento più tradizionale, il nostro consiglio è di scegliere icone del design, oggetti senza tempo che si inseriscono in modo armonioso nel mood generale della casa. Gli arredi che hanno raggiunto lo status di icona del design sono progetti nati con l’idea di perfezionare o stravolgere arredi classici, dando vita ad oggetti immortali e sofisticati, che stanno bene in ogni tipo di contesto e lo arricchiscono con la loro storia. Due ottimi esempi sono la sedia Vitra Eames Plastic Side Chair DSW e la lampada orientabile da parete Lampe de Marseille di Nemo.

Arredare uno studio moderno in casa

Per angoli smart working e appartamenti dallo stile moderno, si possono scegliere arredi di design contemporaneo dalle linee rigorose ed essenziali, ma caratterizzati da materiali e colori particolarmente ricercati, oppure si possono sfruttare le possibilità compositive e la versatilità di elementi di arredo ufficio modulari, ideali anche per delimitare lo spazio in contesti open space. Per esempio, le librerie USM Haller offrono una grande libertà di personalizzazione, negli elementi e nei colori.

Come organizzare un piccolo angolo studio per lavorare in smart working

Lo smart working e il lavoro da remoto sono passati, in poco tempo, dall’essere una necessità dettata dal momento storico a requisito fondamentale per una migliore gestione dei tempi di vita e lavoro. Durante la fase acuta della pandemia, sempre più persone hanno riorganizzato alcune zone della propria casa, prima adattando gli arredi già presenti alle proprie esigenze e poi, visto il protrarsi dell’emergenza, iniziando a scegliere elementi di arredo ufficio che fossero adatti anche per l’ambiente domestico.

Prima di iniziare a scegliere l’arredamento per home office, ci sono alcuni accorgimenti che possono essere d’aiuto nell’allestimento. Innanzitutto, è necessario individuare la stanza che dovrà ospitare l’angolo home office, possibilmente in prossimità di una finestra o comunque una fonte di luce naturale. La collocazione dell’angolo ufficio dipende anche dal tipo di attività svolta e dagli strumenti di lavoro: se si lavora con un portatile sarà sufficiente anche una scrivania di piccole dimensioni, come per esempio la scrivania Portable Atelier di Driade oppure la scrivania con pannelli fonoassorbenti Reunion di et al., mentre chi si occupa di progettazione, disegno o produzione di manufatti avrà bisogno di maggiore spazio. In questo caso, si potranno scegliere tavoli pieghevoli come Libro Della Chiara oppure la tradizionale scrivania LessLess di Unifor.

Per scegliere lo spazio destinato all’angolo studio, può essere utile anche individuare gli angoli poco sfruttati della casa, come per esempio pareti vuote, piccole nicchie o angoli non utilizzati. Si tratta di spazi perfetti per accogliere soluzioni come un angolo studio con libreria oppure piccoli angoli studio a scomparsa.

Ad ogni ambiente il suo design: i nostri consigli per arredare l’ufficio in casa in modo piacevole e funzionale

Grazie alle possibilità di configurazione offerte dall’home office design, è possibile arredare un angolo studio in casa efficiente, senza rinunciare alla forma né alla funzione. L’arredo ufficio coniuga una progettualità performante, elaborata a partire dalle esigenze del mondo del lavoro, con il comfort e lo stile tipici dell’arredamento di design.

Vediamo insieme le peculiarità di ogni ambiente della casa, per organizzare un home office confortevole e inserito armoniosamente nel contesto domestico.

Home office in soggiorno

Il soggiorno è l’ambiente della casa in cui ci si ritrova a fine giornata e in cui dedicarsi al relax e agli hobby. Per sua natura, è la stanza che meglio si presta a ospitare un piccolo angolo studio. La presenza di librerie o mensole rende più semplice l’allestimento di un angolo studio nascosto, poiché si tratta di elementi di arredo funzionali allo studio e al lavoro. Non solo, elementi come librerie, scaffali o pareti attrezzate sono perfetti per delimitare l’angolo ufficio in salotto, isolandolo visivamente dal resto dell’ambiente e facilitando la concentrazione.

Creare un angolo studio nell’ingresso

Il corridoio e la zona ingresso sono spesso considerati spazi di appoggio, tuttavia possono rivelarsi ideali per allestire un piccolo spazio per smart working. In questo caso, sarà sufficiente scegliere una scrivania di dimensioni ridotte, associandola a cassettiere e contenitori oppure a una serie di mensole a giorno per riporre oggetti utili e libri, senza tralasciare una sedia performante dal design iconico, per arredare e dare personalità a tutto l’ambiente.

Angolo studio a scomparsa in corridoio, con arredi USM Haller in vendita sullo shop Della Chiara

Organizzare un angolo studio in camera da letto

L’angolo studio in camera da letto è spesso sconsigliato, poiché si tratta di una zona dedicata al riposo, da tenere separata dalle attività diurne. Tuttavia, si tratta di una zona della casa generalmente lontana da fonti di rumore, per questo può risultare particolarmente indicata per momenti di concentrazione. La scelta ideale è una scrivania semplice e di dimensioni contenute, che possa adattarsi facilmente allo stile della camera, con una sedia ufficio personalizzabile in colori tenui e accessori scrivania per tenere in ordine gli oggetti di cancelleria.

Sedia Herman Miller Mirra per creare un angolo studio in camera da letto

I mobili giusti per valorizzare la tua postazione di lavoro domestica

Scegliere gli arredi di design più adatti all’home office è una questione di equilibrio, tra le necessità funzionali legate ai compiti da svolgere e l’armonia e lo stile generale della casa. Molti dei mobili per lo studio in casa che proponiamo offrono una grande varietà di opzioni, per personalizzarli in base ai colori e al mood generale in cui vanno inseriti.

Scrivanie

Le scrivanie che proponiamo per lo studio in casa si distinguono per la versatilità e le possibilità di personalizzazione, sia nei materiali e nei colori che nell’aggiunta di accessori come canaline ed elementi a scomparsa come fori passacavi e multiprese.
Oltre alle scrivanie tradizionali, vale la pena prendere in considerazione i tavoli regolabili e sit-stand, elementi di arredo ufficio sempre più diffusi che contribuiscono ad aumentare la concentrazione e a mantenere sempre una postura corretta, oppure le soluzioni riconfigurabili come la postazione mobile Touch-Down Unit di UniFor.

Cassettiere

Trovandosi in un contesto abitativo, l’home office deve inserirsi in modo discreto, ecco perché deve essere mantenuto sempre in ordine. L’ordine è anche un ottimo alleato della concentrazione, per cui pensiamo sia indispensabile scegliere anche una cassettiera o un elemento contenitore.

Le cassettiere e i contenitori più adatti all’home office sono quelli su ruote, per una maggiore flessibilità dello spazio a disposizione, realizzati in diversi colori, per renderli più facilmente adattabili al contesto.

Sedie performanti

Le sedie per smart working sono l’elemento centrale della postazione domestica, per il loro impatto diretto sulla concentrazione e il benessere. Le sedie ergonomiche più moderne e performanti coniugano il comfort con l’esigenza di inserirsi in ambienti domestici, unendo caratteristiche tecniche all’avanguardia e personalizzazione dei colori.

Tra le sedie per smart working che proponiamo, ci sono alcuni dei modelli di punta Herman Miller, riferimento assoluto nel mondo del design ufficio, come la poltrona ufficio Sayl, il cui schienale a sospensione in elastomero la rende adatta a diversi tipi di ambienti. Grandi possibilità di personalizzazione sono date anche dalle poltrone ufficio Della Chiara, realizzabili su misura dell’ambiente in cui andranno a inserirsi.

Librerie

Scegliere una libreria per lo studio in casa dà la possibilità di avere uno spazio di archiviazione ben organizzato. La libreria può anche essere usata come elemento divisorio, se l’home office è inserito in un open space o in un salotto particolarmente ampio.

Le librerie che abbiamo selezionato per lo studio in casa si caratterizzano per la molteplicità di stili, ma tutte accomunate da un design audace, capace di arredare con personalità ogni ambiente in cui saranno collocate.

Accessori e complementi d’arredo per lo smart working

In un home office non possono mancare accessori e complementi, portatori di personalità ed elementi funzionali imprescindibili.
Gli accessori scrivania, per esempio, permettono di non perdere mai di vista piccoli oggetti di cancelleria, contribuendo all’efficienza della postazione di lavoro. Altrettanto importanti per la produttività sono elementi come calendari, orologi e cestini gettacarte.

L’illuminazione per lo studio a casa

L’angolo studio è spesso uno spazio ricavato, dove potrebbe mancare il comfort visivo dato dalla luce naturale. Per questo è molto importante illuminare la postazione in maniera corretta, per evitare l’affaticamento causato dalla luce del monitor in condizioni di scarsa luminosità.

L’illuminazione di design è uno degli ambiti in cui è più semplice trovare le grandi icone del design italiano e internazionale, per questo scegliere lampade per home office funzionali e adatte allo stile della casa, è un compito non troppo difficile.

Lampade da tavolo

Le lampade più adatte allo smart working sono le lampade da tavolo con braccio regolabile, che possono essere posizionate in base alla necessità del momento lavorativo.

Tra le lampade da tavolo più celebri ci sono l’iconica Tolomeo di Artemide, la lampada Volée e Naska di FontanaArte, iconiche rivisitazioni delle classiche lampade da studio.

Lampade da parete

La giusta illuminazione arreda e rende accogliente ogni ambiente. Potrebbe essere una buona idea scegliere una lampada da parete con braccio orientabile, utile e funzionale durante le ore di lavoro, elegante e piacevole per il resto della giornata.

Alcune idee d’arredo per un ufficio piccolo

In alcune case, potrebbe non essere possibile avere a disposizione una stanza da dedicare all’home office, quindi come si può arredare un piccolo angolo studio? Dipende dall’ambiente in cui verrà allestito e dal contesto — funzionale e stilistico — in cui andrà a inserirsi. Vediamo insieme alcuni suggerimenti su come arredare un ufficio piccolo all’interno delle varie stanze della casa.

Arredi modulari per un home office in soggiorno

Ricavare un angolo studio in soggiorno è un’esigenza a cui si può rispondere in modo agevole, vista la grande offerta di arredi di design versatili e contemporanei, che si prestano a diverse funzioni. Il design ufficio, infatti, ha assunto una dimensione sempre più domestica, per rendere la postazione di lavoro e gli ambienti d’ufficio non solo efficienti, ma anche confortevoli e accoglienti.

Postazioni mobili per un piccolo studio nell’ingresso

L’ingresso introduce allo stile della casa, in un contesto così delicato è opportuno scegliere elementi di arredo discreti e funzionali, con spazi di archiviazione che permettano di conservare tutto il necessario fino alla successiva giornata di lavoro, senza ingombri per la vista e senza intralciare uno spazio ristretto come può esserlo un ingresso o un corridoio.

Librerie e scaffali per una camera studio

In camera da letto è possibile allestire una piccola postazione per smart working che può rivelarsi preziosa per call e videoconferenze, poiché la camera da letto è un ambiente posto generalmente in zone più isolate e silenziose della casa. Anche in questo caso, è importante considerare la presenza di elementi come librerie e scaffali o cassettiere e contenitori, per organizzare la postazione in maniera efficiente e discreta.

 

Moodboard d’ispirazione per la tua zona ufficio di design

Vuoi trasformare il tuo ufficio?
Chiedi ai nostri consulenti